Storia

Molto spesso, anzi quasi sempre, le Aziende nascono dalla voglia, dai sogni e dalle ambizioni di un uomo; nel caso di PTS gli uomini, anzi, i ragazzi, erano due.
Due fratelli, nati da quella terra emiliana che tanta eccellenza produttiva ha dato al mondo, apparentemente diversi ma entrambi accomunati da una bruciante passione delle cose “fatte per bene”, una passione che a Modena e dintorni, a dirla tutta, spesso si respira in famiglia fin dall’infanzia.

Uno dei due si trasferisce in Inghilterra, dove nel 1995 si laurea in “Computer Studies” (Informatica) alla Liverpool John Moores University. Per un paio di anni lavora come programmatore nel Regno Unito, in ambito bancario e poi rientra in Italia, come Analista programmatore a Milano.

L’altro fa scelte completamente diverse, resta a Modena ed inizia giovanissimo a lavorare in una tipica realtà modenese, una piccola ma laboriosa Azienda specializzata nella rigenerazione di nastri per macchine da scrivere e stampanti.
Ed è qui che i due fratelli, le loro storie e le loro competenze – la laurea britannica in informatica e la più pura tradizione artigiana modenese, così diverse eppure così complementari, destinate a diventare “le due anime” della PTS di oggi – si ritrovano, si completano ed iniziano una nuova avventura.
Insieme.

E’ il 1997, rilevano l’Azienda ed iniziano ad arricchirla di nuove competenze e nuovi obiettivi.

Nel giro di un paio di anni alla compagine si aggiunge un terzo socio, che porta in dote la sua competenza commerciale e la lunga esperienza maturata nel mondo delle macchine da ufficio, in particolare con i fotocopiatori Kyocera, Canon e Sharp.
Informatica pura, tecnologia di stampa, macchine di scansione, consulenza alle imprese: sono le competenze che porteranno a breve la PTS ad affermarsi come specialista assoluta nella fornitura di stampanti multifunzioni (che ormai stanno diventando tecnologicamente mature) ed assistenza tecnologica alle Aziende.

I tre soci ora hanno una visione chiara ed obiettivi condivisi: alla rigenerazione nastri si affiancano progressivamente la rigenerazione dei toner, la vendita di consumabili e alla fine arrivano le stampanti e le prime multifunzioni. Su queste si concentrano rapidamente le risorse e gli investimenti aziendali e nel giro di un paio d’anni PTS inizia ad allargarsi oltre il territorio di Modena e ad operare anche nella zona di Reggio Emilia e negli anni successivi anche nelle aree di Bologna ed Imola.

Erano gli anni della grande diffusione informatica di base, le Aziende si affannavano a dotarsi di nuovi apparati tecnologici, nelle famiglie si erano ormai diffusi i personal computer, Internet si avviava a diventare il catalizzatore culturale della cosiddetta “new economy”.
In molti proponevano soluzioni informatiche eccessive o fin troppo innovative, con risultati facilmente immaginabili; questo fenomeno era particolarmente evidente nelle aree più ricche del nostro Paese, che si affannavano ad inseguire, talvolta in modo acritico i Paesi che allora erano oggettivamente più avanzati in tal senso: USA, Gran Bretagna e Giappone.

Ma quella esperienza, in particolare quella britannica, noi la conoscevamo bene: e questo ci ha consentito di fare scelte molto più oculate e – soprattutto! – di aiutare i nostri Clienti ad evitare investimenti errati, suggerendo loro soluzioni selezionate, concrete, efficaci.

Ed anche nel nostro sviluppo territoriale abbiamo perseguito la stessa politica, fatta di passi concreti e sostenibili. Per questo non ci siamo mai fatti tentare da espansioni troppo ardite o verso territori sui quali non avremmo potuto garantire la necessaria qualità.
Siamo cresciuti in modo semplice, naturale, conquistando il nostro spazio – progredendo lungo la Via Emilia nei territori di Modena, Reggio Emilia, Bologna, Imola, Faenza, Parma – un passo dopo l’altro, un cliente (servito e soddisfatto!) alla volta.
Fedeli al principio che ci ha sempre guidato:

fare solo le cose che siamo capaci di fare bene.